domenica 13 novembre 2011

One Step More to the Sea



Movie: One Step More to the Sea
Revised romanization: Bada Jjoteuro, Han Ppyeomdeo
Hangul: 바다 쪽으로, 한 뼘 더
Director: Ji-yeong Choi
Writer: Ji-yeong Choi
Release Date: May 21, 2009
Runtime: 90 min
Language: Korean
Country: South Korea

CAST:
Ji-yeong Park - Yeon-hee
Han Ye-Ri - Won-woo
Kim Young-Jae - Seon-jae
Hong Jong-Hyeon - Jun Seo



Questo film ci mostra lo spaccato di vita di una adolescente affetta da narcolessia: Won Woo. Si percepisce, fin da subito, la sofferenza che questa giovane ragazza è costretta a portare sulle spalle. La narcolessia è il suo peggior nemico, incide in maniera negativa nella sua vita. Won Woo, infatti, non può controllare la sua malattia: si addormenta ovunque, in classe, per strada, a casa; non può sforzarsi, non può correre, non può fare tardi la sera... non può vivere come una normale adolescente. I suoi compagni di classe la ignorano, quando non la trattano da bambina; i professori non la prendono in considerazione; sua madre è iperprotettiva e non le lascia libertà.


 Si percecisce, pian piano nello scorrere della storia, una Won Woo diversa dalla ragazzina che si vede: lei soffre, lei grida di dolore, lei è stanca. La sua ribellione psicologica non è eclatante, così come non lo è la protagonista... tutto ruota intorno alla richiesta di una bicicletta che le verrà costantemente negata dalla madre, in pensiero per l'incolumità della figlia. Questa bicicletta si carica di significati nuovi: diviene senso di libertà, di fuga dalla realtà, di noncuranza, perché Won Woo vorrebbe solamente sentirsi normale, vorrebbe dimenticarsi della sua malattia, e lasciarsi andare definitivamente. Così, costretta dagli eventi, finirà per comprarne una di nascosto, grazie anche all'aiuto di Jun Seo, un ragazzo che ha sempre vegliato segretamente su di lei.

Il motivo chiave di tutto il film è la perdita, il cambiamento che porta con sé una perdita. Lo possiamo riscontrare dall'inizio fino alla fine del film: Won Woo ha perso il padre, vive con la madre e con la nonna; in giovane età le è stata diagnosticata la narcolessia, impedendole di vivere serenamente come ogni ragazza; l'allontanamento (che è sentito quasi come una perdita) della madre in seguito alla sua relazione con un fotografo, la perdita della paura e dell'attenzione alla sua malattia (Won Woo corre, salta, va in bici, quasi a dimenticarsi della narcolessia, quasi come una protesta, come atto di punizione, contro quel dolore che le sta uccidendo il cuore)... La perdita è presente, metaforicamente, in maniera chiara alla fine del film: la nonna Seo dissotterra dal giardino un piccolo barattolo in cui era stato conservato un dente di latte, caduto al padre di Won Woon quando questi era ancora piccolo. Ecco il cambiamento, la perdita, attraverso una delle scene più naturali e genuine possibili, un dente di latte caduto, che inaugura il passaggio del bambino ad una età più adulta, il passaggio necessario, una perdita determinante, che non sempre ha un significato positivo o negativo, ma che porta sempre, e necessariamente, dei cambiamenti.


E forse è proprio questo che il regista vuole comunicare: al di là delle difficoltà della vita, al di là del dolore e della gioia, nel corso della vita per andare avanti bisogna sempre lasciare indietro qualcosa.

Lo staff di OasiFansub ha tradotto e ha messo a disposizione per noi i sub. Ringrazio infinitamente.

2 commenti:

  1. La narcolessia è un tema veramente originale per un film, mi incuriosisce molto vedere come è stato trattato sullo schermo.
    Info tecnica per un'impedita totale: dove li trovi - proprio materialmente intendo - questi film?

    RispondiElimina
  2. Ehhh, le raw non sono difficili da reperire, ci sono molti siti, oppure su torrent. Stessa cosa per i sub, se hai un buon inglese il problema non si pone proprio (i subber traducono TUTTO in inglese), se cerchi i sub italiani ci sono diversi subber e non possiamo di certo lamentarci :)

    RispondiElimina