martedì 10 aprile 2012

Hungry!

Titolo: Hungry!
Titolo originaleハングリー!(hangurii!)
Regia: Keita MotohashiKeiichiro ShirakiKento Kiuchi
Scritto da: Mika Omori
In TV: Gennaio-Marzo 2012
Episodi: 11
Paese: Giappone
Genere: Cucina, Commedia

CAST:
Osamu Mukai as Eisuke Yamate
Miori Takimoto as Chie-chan
Takashi Tsukamoto as Kenta
...

Protagonista del dorama è Eisuke, un trentenne che cerca in tutti i modi di sfondare nel mondo della musica rock con la sua band. Eisuke, nato in una famiglia di artisti (la madre era uno chef e il padre un pittore/illusionista-provetta), fin da bambino desiderava dedicarsi alla cucina francese seguendo le orme della madre. Nonostante il suo talento, coronato anche da notevoli premi, Eisuke resta affascinato dalla musica rock al punto tale da abbandonare le aspirazioni da chef e dedicarsi solamente alla musica.
Morta improvvisamente la madre alla soglia dei suoi trent'anni, Eisuke deciderà di abbandonare la musica e di continuare sulle orme della madre nel mondo della cucina. Non potendo, però, aprire il ristorante della madre che intanto era stato venduto, Eisuke e la sua band apriranno il loro ristorante in un vecchio e per nulla accogliente magazzino.
Alla band di cuochi formata da Eisuke, Kenta e Tsuyoshi, si uniranno altri personaggi strani e buffi, come il padre di Eisuke con le sue banali magie da quattro soldi, Chie-can, giovane studentessa universitaria che si innamora immediatamente della cucina di Eisuke, Taku, ex cantante della band di Eisuke, insuperabile nel tenere alto l'umore del gruppo, ed infine Ebina Chikako, la cameriera più nervosa e pasticciona che esista al mondo. Con degli aiutanti/amici così, Eisuke si troverà ad affrontare le gioie e i dolori del suo lavoro, ad apprezzare molto di più l'amicizia e la professione di chef.
Tutti questi personaggi hanno abbandonato la musica, loro più grande sogno, non perché fossero stanchi dei continui fallimenti, ma perché, ormai trentenni, si erano resi conto che bisognava pur scendere a patti con la realtà per poter vivere. Abbandonato il palco, però, non si sono dati per vinti. Hanno amato la loro nuova professione, l'hanno amata a tal punto che la cucina stessa è diventata il loro sogno. Questo fa sicuramente pensare: non sempre riusciamo a realizzare il nostro primo sogno, ma non per questo smettiamo di sognare. Tutti loro hanno lavorato duramente ed hanno realizzato parte dei loro sogni, sogni che cambiano, che crescono e che si modificano insieme a noi, al nostro carattere, alla nostra vita. Si sa, nei drama giapponesi c'è sempre una morale finale, un messaggio che possa in qualche modo far riflettere, ed è anche per questo che (mi) piacciono tanto!

6 commenti:

  1. Un dorama culinario subito dopo Pasqua rischia di farmi cadere in un baratro mangereccio da cui non avrò più scampo! :)
    Il messaggio però mi dà tanta speranza, c'è sempre tempo per reinventarsi un nuovo sogno. Segno in lista tra le cose da vedere.

    P.s. ora i feed funzionano, mi è arrivata la notifica del post.

    RispondiElimina
  2. Questo dorama mi ispira parecchio :D Segno anche questo! :D

    P.s. Mi sono arrivati tutti gli aggiornamenti del tuo blog oggi :D

    RispondiElimina
  3. Dopo il mega-pranzo di pasqua il blogger inizia a lavorare (solo per bruciare calorie!!)...
    Tra l'altro c'è Osamu Mukai, che è presente in circa la metà dei drama prodotti in giappone... meglio che iniziate a farci amicizia :)

    RispondiElimina
  4. Mi piace il messaggio di fondo e mi piace anche che i protagonisti siano dei trentenni. Molto, molto interessante *__*

    PS per favore puoi togliere il captcha, è un vero stress per chi commenta (io non ce l'ho mai avuto e commenti spammoni ne ho ricevuti solo due per ora) XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero convinta di non avere il captcha, blogger mi ha modificato molte impostazioni >.<' grazie per la soffiata :P provvedo subito!!

      P.s il vero gioiello del drama è la cameriera Ebina... un vero spasso xD

      Elimina
  5. I protagonisti avranno anche 30 anni ma ne dimostrano 20 scarsi!

    Comunque sarà visto al più presto, che sono anche un po' in astinenza!

    RispondiElimina